Menu

€265,00 RACCOLTI

LA CHIOCCIOLA BICOCCA

7%
Tempo rimasto
0
giorni rimasti
  • Donati

    €265,00

  • Obiettivo

    €3.700,00

  • Donatori

    9

C’era una volta un piccolo animale che di correre non era capace, era lento a camminare, era lento a vestirsi e a mangiare: ci metteva più tempo degli altri, ma alla fine riusciva  a fare tutto. Un giorno, ondeggiando tra una foglia e l’altra sotto il caldo sole di primavera, la Lumaca – così la chiamavano per la sua sfortunata lentezza – capì che la vera forza era la sua volontà: nulla la fermava, niente poteva ostacolare la sua corsa alla felicità”

La voglia di mettersi in gioco non è solo la morale della favola che noi di Laboriusa vogliamo raccontarvi, ma lo spirito che anima i ragazzi, in questo nuovo progetto, dell’Associazione onlus Insieme, guidata da Giuseppe Messina. Ragazzi che, nonostante i duri ostacoli della vita – richiedenti asilo, soggetti con lesioni midollari o spinali, bambini e giovani con misura alternativa in affido in prova, utenti con disagi psichici – sono pronti ad affrontare questa nuova sfida che Laboriusa sostiene: “La chiocciola Bicocca

Il progetto intende realizzare un impianto di elicicoltura per il ciclo biologico completo, cioè di coltivazione di lumache per la raccolta manuale di bava, molto richiesta per le sue qualità nel campo alimentare, farmaceutico e cosmetico, ad opera di dieci ragazzi con disabilità psichiche e fisiche.

Un settore emergente e dalle grandi potenzialità, che nascerà grazie anche alla sinergia con “La lumaca madonita” l’azienda che si occupa di estrazione di bava di lumaca per la cosmesi, con un allevamento di 25mila metri quadrati a Campofelice di Roccella, comune ai piedi delle Madonie.

La struttura sarà a Bicocca (CT), contrada Corvaia presso i terreni messi a disposizione da una coppia di sposi – da sempre vicini alle Case Famiglie gestite da Giuseppe – nella formula del comodato d’uso.

Circa sessantamila chiocciole saranno presenti su un’area recintata di 5000 metri quadri e faranno compagnia, durante questo lungo viaggio, ai ragazzi che si impegneranno in un lavoro attento e minuzioso, immerso nell’amore verso la natura e nel desiderio di dimostrare quotidianamente e con orgoglio la propria operatività.

La realizzazione della struttura è quasi ultimata: sono stati già costruiti i recinti perimetrali con pali in castagno, i recinti per l’impianto con rete perimetrale antifuga, la rete protezione uccelli, i vari sistemi idrici con i relativi esami chimici e microbiologici del terreno e dell’acqua, sementi di trigoflio e bietola che serviranno a creare l’habitat naturale per le lumache.

Le donazioni su Laboriusa permetteranno all’associazione di coprire i costi (3.700 euro) dell’acquisto delle chiocciole biologiche escargot certificate e quindi permetteranno ai ragazzi di intraprendere questa avventura nella prima decade di aprile, inizio ciclo biologico delle lumache.

Sostenere la campagna crowdfunding La chiocciola Bicocca significa supportare un’idea non solo eco-friendly, ma anche di sviluppo di nuove forme di lavoro solidale e innovative.

Importo della donazione

Dona
  • Importo:

3 Comments
  1. […] Tratto da: http://www.laboriusa.com/lab2/campaigns/la-chiocciola-bicocca/ […]

  2. […] si chiama “chiocciola Bicocca” e si pone l’obiettivo di raggiungere attraverso laboriusa.it  prima piattaforma di crowdfunding (raccolta fondi) no profit del Sud Italia la somma di 3.700 […]

  3. Lettera 32 | insieme.ct.it 19 marzo 2016 at 9:35 - Reply

    […] si chiama “chiocciola Bicocca” e si pone l’obiettivo di raggiungere attraverso laboriusa.it  prima piattaforma di crowdfunding (raccolta fondi) no profit del Sud Italia la somma di 3.700 […]

Leave a Comment

Your email address will not be published.

  TOP